Le proprietà degli omega-3 contenuti nell’olio di pesce sono ormai abbastanza rinomate per l’ampio spettro curativo. A partire dalle capacità di influire positivamente sul sistema cardiocircolatorio e ai poteri disinfiammanti che possiedono.

Diversi studi hanno anche approfondito il ruolo che gli omega-3 hanno nel contrastare gli stati depressivi (Fonte: Lev Gertsik, Russell E Poland, et all. Omega-3 fatty acid augmentation of citalopram treatment for patients with major depressive disorder).

Sono emerse inoltre diverse indicazioni a supporto delle proprietà che l’olio di pesce, o più specificamente, gli acidi grassi omega-3, possiedono nel migliorare la salute riproduttiva, i livelli di testosterone e l’aumento della quantità e della qualità dello sperma (Fonte: Tina Kold Jensen, Lærke Priskorn, et all. Associations of fish oil supplement use with testicular function in young men).

Ma le ultime ricerche relative agli omega-3 sono state rivolte ad approfondire il ruolo che questi ultimi hanno come aiuto ergogenico per gli atleti e per gli sportivi in generale.

Questo ruolo deriva dalla capacità degli omega-3 di modificare la capacità funzionale delle cellule muscolari.

Da una ricerca effettuata emerge che gli omega-3 possono alterare la fluidità delle membrane cellulari muscolari modificando la stessa funzione cellulare e la loro attività rispetto alle proteine e ai lipidi (Fonte: Jordan D Philpott, Oliver C Witard, Stuart D R Galloway. Applications of omega-3 polyunsaturated fatty acid supplementation for sport performance).

La ricerca sottolinea come gli omega-3 abbiano proprietà antinfiammatorie e possono influire nel migliorare le prestazioni degli atleti sotto il profilo del metabolismo energetico, del recupero muscolare e della prevenzione degli infortuni.

Questi risultati suggeriscono che gli acidi grassi omega-3 possono migliorare la capacità di allenamento ed in particolare possono influire su forza, potenza, resistenza e recupero fisico muscolare post esercizio.

Relativamente alla sport di endurance gli integratori a base di acidi grassi omega-3 consentono di aumentare l'ossidazione dei carboidrati riducendo la quantità di ossigeno utilizzata durante l’esercizio e potenziando in questo modo la prestazione.

Una ricerca in particolare ha testato sportivi praticanti ciclismo ed ha concluso che gli omega-3 possono modulare il consumo di ossigeno durante l'esercizio fisico intenso (Fonte: Lachlan Hingley, Michael J Macartney, et all. DHA-rich fish oil increases the omega-3 index and lowers the oxygen cost of physiologically stressful cycling in trained individuals).

Riguardo alla possibilità che gli omega-3 possano influire sull’aumento della massa muscolare gli approfondimenti scientifici sono contrastanti.

Uno studio su soggetti anziani ha affermato che l’integrazione con omega-3 rallenta il normale declino della massa muscolare e dovrebbe essere considerata un approccio terapeutico per prevenire la sarcopenia (perdita di massa muscolare) e aiutare a mantenere il tono muscolare.

Ma non ci sono riscontri in questo senso su soggetti giovani e sani.

Recupero dopo intensi allenamenti

Ci sono diverse ricerche che hanno approfondito il ruolo degli omega-3 nel recupero muscolare e antinfiammatorio dopo esercizi/allenamenti intensi.

Una ricerca ha sperimentato l’effetto dell’assunzione di omega-3 su donne sportive verificando che questi integratori consentono di attenuare l'indolenzimento e la rigidità muscolare causata da un esercizio fisico molto intenso, aggiungendo che una combinazione di acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EPA) facilitano il recupero e consentono performance migliori sia durante l'allenamento che la competizione (Fonte: Katherine E Corder, Katherine R Newsham, et all. Effects of short-term docosahexaenoic acid supplementation on markers of inflammation after eccentric strength exercise in women).

Un altro studio indica che gli sportivi, a cui è stato riscontrato un alto livello di assunzione di omega-3, hanno riportato meno dolore muscolare a seguito di un esercizio fisico pesante a distanza di 72 e 96 ore dall'allenamento, probabilmente dovuto alla maggiore concentrazione di acidi grassi omega-3 nelle pareti delle cellule muscolari; gli omega-3, secondo la ricerca, favoriscono maggiore elasticità e flessibilità e riducono il rischio di danni al tessuto muscolare (Fonte: Peter Lembke, Jillian Capodice, et all. Influence of omega-3 (n3) index on performance and wellbeing in young adults after heavy eccentric exercise).
©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza