Sono i polifenoli, i composti bioattivi presenti nelle alghe cosiddette “brune” come il Fucus Vesiculosus, ricchi di iodio, responsabili delle loro proprietà terapeutiche.

La comunità scientifica ha individuato nei polifenoli proprietà anti-iperlipidemiche (ovvero atte a contrastare la concentrazione nel sangue di trigliceridi e colesterolo), anti-iperglicemiche (eccesso di glucosio nel sangue) e anti-infiammatorie.

Infatti l’iperlipidemia, l’iperglicemia e le infiammazioni croniche, sono tra i principali fattori di rischio derivanti dalle patologie cardiovascolari e dal diabete di tipo 2.

Riuscire a contrastare questi fattori di rischio, utilizzando polifenoli bioattivi presenti nelle alghe, come ad esempio Fucus Vesiculosus, rappresenta una strategia terapeutica efficace e soprattutto naturale.

Ma queste alghe hanno dimostrato di possedere anche proprietà dimagranti.  

integratore polifenoli

Alghe per dimagrire: gli studi correlati

In uno studio, un gruppo di ricercatori ha sperimentato su persone obese, il polisaccaride fucoidan, estratto dalle principali alghe brune come il Mozuku, il Wakame, il Kombu e il Fucus vesiculosus (Fonte: Diana M Hernández-Corona, Esperanza Martínez-Abundis, et al. Effect of fucoidan administration on insulin secretion and insulin resistance in overweight or obese adults).

Lo studio ha selezionato persone in sovrappeso, obese e con livelli alti di colesterolo nel sangue (ipercolesterolemici) somministrandogli quotidianamente 500 mg di fucoidan oppure un placebo per 3 mesi.

Al termine del periodo sono stati prelevati campioni di sangue per valutare i livelli di colesterolo, trigliceridi, glucosio e insulina.

Ebbene cosa è emerso dallo studio.

La somministrazione di fucoidan durante un periodo di 3 mesi in adulti sovrappeso o obesi, ha diminuito la pressione sanguigna diastolica e le concentrazioni di LDL-C, colesterolo delle lipoproteine a bassa densità ovvero il cosiddetto colesterolo cattivo, aumentando la secrezione di insulina e la resistenza all'insulina.

integratore diuretico

Una meta analisi di un team di ricercatori cinesi, ha valutato l’impatto degli estratti di alga bruna Fucus Vesiculosus sul metabolismo dei glicolipidi (molecole di lipidi e carboidrati) e sui conseguenti livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue (Fonte: Kun-Xiang Ding, Tian-Lin Gao, et al. Quantifying the effect of supplementation with algae and its extracts on glycolipid metabolism: a meta-analysis of randomized controlled trials).

Lo studio è particolarmente degno di nota perché ha valutato 31 trials per un totale di 1227 partecipanti.

Anche in questo caso, sono emerse le proprietà benefiche degli estratti di alga fucus per dimagrire e ridurre e contrastare i grassi nel sangue.

In particolare l’analisi afferma che: “la somministrazione degli estratti di alga per 10 settimane o anche meno, diminuisce il livello dei trigliceridi nel sangue”.  

Fucus vesiculosus e le sue particolari capacità terapeutiche

Un team di ricercatori italiani ha misurato l’impatto glicemico dell’estratto di Fucus vesiculosus e di un’altra alga, Ascophyllum nodosum (Fonte: Giuseppe Derosa, Arrigo F G Cicero, et al. Ascophyllum nodosum and Fucus vesiculosus on glycemic status and on endothelial damage markers in dysglicemic patients).

Lo studio ha valutato il glucosio plasmatico a digiuno (FPG), il glucosio plasmatico postprandiale (PPG), HbA1c, l’insulina plasmatica a digiuno ed altri parametri per un periodo di 6 mesi su un gruppo di pazienti maschi e femmine.

Il 18% del gruppo che aveva assunto gli estratti di Fucus Alga, dopo 6 mesi è tornato ad uno stato glicemico normale ed inoltre ha migliorato la sensibilità insulinica.

Un altro studio, sempre di ricercatori italiani, ha confermato come il Fucus vesiculosus può davvero essere un valido alleato nelle terapie per combattere obesità e sovrappeso.

integratore termogenico 

I ricercatori, partendo dall’alto consumo, che di questa alga bruna ne fanno le comunità asiatiche fin dai tempi antichi, si sono posti l’obiettivo di comprenderne gli effetti sul processo digestivo (Fonte: Daniela Gabbia, Stefano Dall'Acqua, et al. The Phytocomplex from Fucus vesiculosus and Ascophyllum nodosum controls postprandial plasma glucose levels: an in vitro and in vivo study in a mouse model of NASH).

Lo scopo dello studio, era capire la capacità degli estratti, ottenuti da queste alghe, di inibire gli enzimi digestivi α-amilasi e α-glucosidasi in vitro, e controllare i livelli di glucosio plasmatico postprandiale.

Lo studio ha valutato l’efficacia degli estratti di alga in soggetti la cui dieta era ad alto contenuto di grassi.

Gli estratti di alga sono stati in grado di ridurre sia il picco glicemico postprandiale, sia l'AUC, il picco di glucosio nel sangue.

I ricercatori hanno affermato nel loro studio che: “la somministrazione dell'estratto di alga, in una dieta particolarmente ricca di grassi, è associata a un ritardo nella digestione dei carboidrati, ma anche ad una diminuzione della loro assimilazione. In conclusione, i nostri risultati indicano che questo estratto algale può essere utile nel controllo della digestione e dell'assorbimento dei carboidrati.”

Quindi, una conferma delle capacità del Fucus vesiculosus di combattere sovrappeso ed aiutare a ridurre il grasso corporeo.

L'alga Fucus Vesiculosus ha anche proprietà antiossidanti e antitumorali.

Una ricerca tedesca ha pesato il potenziale chemio preventivo dei fenoli algali ottenuti dall'estratto etanolico dell'alga bruna Fucus vesiculosus L. (Fonte: Sabine Parys, Stefan Kehraus, et al. In vitro chemopreventive potential of fucophlorethols from the brown alga Fucus vesiculosus L. by anti-oxidant activity and inhibition of selected cytochrome P450 enzymes).

I composti fucoidan dell’alga, hanno dimostrato grande efficacia nell’eliminare i radicali liberi dell'ossigeno inibendo di fatto attività cancerogene.

©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza