Chi ha bisogno di un altro motivo per assumere integratori a base di curcumina potrebbe averne trovato uno in più e tutto altro che trascurabile.

Alcuni ricercatori americani hanno recentemente scoperto che la curcumina impedisce la proliferazione e differenziazione delle cellule di grasso (Fonte: Liang-Yi Wu,, Chien-Wei Chen, et all. Curcumin attenuates adipogenesis by inducing preadipocyte apoptosis and inhibiting adipocyte differentiation).

Un’altro studio, oltre a confermare quanto sopra, ha inoltre sperimentato come l’integrazione di curcumina nei ratti per 12 settimane favorisce l'ossidazione dei grassi ed in grado di ridurre il grasso corporeo (Fonte: Asma Ejaz, Dayong Wu, Paul Kwan, et all. Curcumin inhibits adipogenesis in 3T3-L1 adipocytes and angiogenesis and obesity in C57/BL mice).

La dietistica attuale quindi suggerisce di sfruttare quanto scoperto consigliando di assumere quotidianamente integratori a base di curcumina con un dosaggi di 1-3 grammi al giorno.

Tra l’altro la considerazione che viene offerta a supporto di un integrazione quotidiana di curcumina risiede nel fatto che pochissime sostanze forniscono una protezione simultanea contro le malattie cardiovascolari, il morbo di Alzheimer, il cancro alla prostata, l'artrite e i sintomi della stanchezza cronica - e adesso hanno probabilmente il potenziale di migliorare la composizione del corpo.

Gli integratori di curcumina che contengono un ingrediente chiamato piperina, che viene estratto dal pepe nero, hanno una maggiore biodisponibilità rispetto a quelli che non lo fanno.

Poiché la curcumina è liposolubile, un altro trucco per migliorare l'assorbimento è quello di ingerire con un po' di grasso dietetico.

©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza