La melatonina è principalmente conosciuta come un potente regolatore del sonno e qualcuno la definisce ormone del sonno.

In questo senso gli integratori a base di melatonina regolano i ritmi del sonno, in particolare i cosiddetti ritmi circadiani, una sorta di orologio biologico.

Molte ricerche hanno confermato come un tormentato riposo notturno ha un impatto molto negativo sulle nostre capacità immunitarie, riducendone la forza ed esponendoci con maggiore facilità a fenomeni infettivi (Fonte: Luciana Besedovsky, Tanja Lange, et all. Sleep and immune function).

In questo senso si è scoperto che la melatonina fornisce un supporto indispensabile al nostro sistema immunitario, articolando velocità e forza delle risposte immunitarie, virus compresi (Fonte: Antonio Carrillo-Vico, Patricia J. Lardone, et all. Melatonin: buffering the immune system).

Purtroppo invecchiando il nostro corpo tende a diminuire la produzione di melatonina, e questo inevitabilmente compromette anche il nostro sistema immunitario (Fonte: M Karasek. Melatonin, human aging, and age-related diseases).

Come agisce la melatonina

È la ghiandola pineale, nella parte del cervello che appartiene all’epitalamo, che produce principalmente la melatonina che è di fatto un ormone.

Anche le cellule del sistema immunitario sono deputate, in misura minore, alla produzione di melatonina.

Il meccanismo di funzionamento delle proprietà immunitarie della melatonina è basato su uno scambio di segnali tra questa ultima e il sistema immunitario.

Quando questo scambio avviene si rafforzano le difese e il nostro organismo aumenta la protezione da agenti patogeni esterni di ogni genere comprese le cellule tumorali (Fonte: Venkatramanujam Srinivasan, Seithikurippu R Pandi-Perumal, et all. Melatonin, immune function and cancer).

Sistema immunitario e senescenza

Il deterioramento del sistema immunitario che si verifica con l'età è chiamato senescenza immunitaria.

Purtroppo, questa provoca un serio indebolimento delle capacità immunitarie (Fonte: Javier Espino, José A. Pariente, et all. Oxidative stress and immunosenescence: therapeutic effects of melatonin).

Da qui la motivazione per cui gli anziani sono più sensibili alle malattie infettive causate da virus, batteri e altri agenti patogeni.

Un sistema immunitario sano combatte e rimuove i pericoli, comprese le cellule senescenti e le cellule tumorali.

Con la senescenza immunitaria questa capacità viene lentamente a scemare facendo aumentare la possibilità di contrarre infezioni e malattie; una causa della senescenza immunitaria è la scarsa produzione di ormoni, compresa la melatonina (Fonte: Wiebke Arlt, Martin Hewison. Hormones and immune function: implications of aging).

Le ricerche su questo tema hanno concluso che la melatonina è in grado di contrastare la senescenza immunitaria:

 

Come la melatonina combatte le infezioni

La melatonina migliora notevolmente le risposte immunitarie anche in un organismo sano.

E in questi periodi questo è quanto mai prezioso.

Gli integratori a base di melatonina sono in grado di potenziare le difese immunitarie coadiuvando i macrofagi, cellule tissutali che hanno il compito di distruggere particelle estranee e microrganismi.

In uno studio alcuni ricercatori hanno inoculato in alcune cavie (topi) un virus estremamente aggressivo chiamato encefalomielite equina venezuelana, che aveva ucciso tutti gli animali infetti (Fonte: E Bonilla, N Valero-Fuenmayor, et all. Melatonin protects mice infected with Venezuelan equine encephalomyelitis virus).

Il tasso di mortalità è sceso al 16% quando le cavie sono state sottoposte ad un trattamento di melatonina.

Un altro studio ha verificato come la melatonina sia estremamente efficace anche nel contrastare le infezioni batteriche, ed in particolare quando queste portano a fenomeni di sepsi o setticemia (Fonte: Germaine Escames, Darío Acuña-Castroviejo, et all. Pharmacological utility of melatonin in the treatment of septic shock: experimental and clinical evidence).

Proprietà antitumorali

Le ricerche sulle proprietà antitumorali della melatonina sono ormai numerosissime.

Gli studi più recenti hanno confermato come la melatonina aiuti la lotta al cancro anche attraverso meccanismi di prevenzione, impedendone la formazione iniziale, la progressione e la diffusione nel corpo (Fonte: Russel J. Reiter, Sergio A. Rosales-Corral, et all. Melatonin, a full service anti-cancer agent: inhibition of initiation, progression and metastasis).

In conclusione la melatonina non serve solo a migliorare il sonno, ma possiede incredibili proprietà benefiche per il sistema immunitario proteggendo il nostro organismo da virus, batteri, infezioni, cellule tumorali ed aiuta a combattere i processi di invecchiamento.

©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza