Le disfunzioni erettili potrebbero aver trovato un nuovo nemico: un flavonoide che si estrae dalla corteccia degli alberi
scritto da      07/01/2020     Salute e benessere    0 Comments
Le disfunzioni erettili potrebbero aver trovato un nuovo nemico: un flavonoide che si estrae dalla corteccia degli alberi

Una recente ricerca ha approfondito le proprietà terapeutiche che una sostanza chiamata Picnogenolo (Pycnogenol).

Questa sostanza è un flavonoide, più esattamente una procianidina, già utilizzato per patologie legate al sistema circolatorio (Fonte: Cesarone MR, Belcaro G, et al. Improvement of diabetic microangiopathy with pycnogenol: A prospective, controlled study).

Lo studio recente si è invece occupato dei benefici che questo flavonoide potrebbe avere nel curare i problemi di erezione, problema assai diffuso dopo la soglia dei quarant’anni.

In questo studio randomizzato, in cieco, controllato con placebo, i ricercatori hanno reclutato 53 uomini con disfunzione erettile (Fonte: Trebaticky B, Muchova J, et al. Natural polyphenols improve erectile function and lipid profile in patients suffering from erectile dysfunction).

Trentadue di loro avevano anche il diabete di tipo 2. Tutti avevano livelli di testosterone normali.

Alcuni dei soggetti testati hanno ricevuto un placebo, mentre altri hanno ricevuto 120 mg al giorno di Pycnogenol, estratto dalla corteccia di pino marittimo francese.

Il periodo di studio è durato tre mesi.

I risultati

Il picnogenolo ha migliorato la funzione erettile nel gruppo dei diabetici di tipo 2 del 45%.

Nel gruppo senza diabete di tipo 2, la funzione erettile è migliorata del 22%.

Nel gruppo sottoposto a placebo non ci sono stati risultati apprezzabili.

Il principio di azione

L'estratto di corteccia di pino marittimo francese promuove la circolazione sanguigna sostenendo la funzione vascolare. Le erezioni sono di fatto un meccanismo essenzialmente legato alla funzione vascolare.

©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza

Comments

Log in or register to post comments