Gli integratori a base di arginina sono sempre più interessanti per la forza, la massa muscolare e gli sport di endurance

Gli integratori a base di arginina sono sempre più interessanti per la forza, la massa muscolare e gli sport di endurance

L’arginina deve essere considerata un amminoacido essenziale per lo sportivo serio.

Può essere sintetizzata a partire dal glutammato, dalla prolina o dalla glutammina.

È convertendosi dapprima in citrullina che la glutammina può fungere da precursore per la sintesi di arginina.

Ma poiché queste conversioni avvengono in modo poco efficace, non è possibile compensare le perdite di arginina quando queste sono accelerate dallo sforzo muscolare.

Resta dunque cruciale l’apporto di arginina con l’alimentazione o l’integrazione.

Anche negli uomini sedentari, un’alimentazione sprovvista di integratori a base di arginina abbassa i livelli della sostanza nel sangue di oltre il 20% dopo sei giorni.

L’azione positiva dell’arginina è stata a lungo attribuita alla sua capacità di favorire la secrezione dell’ormone della crescita (GH), un ormone che favorisce la crescita muscolare e la perdita di grasso.

Oggi a questa via se ne aggiungono altre due: l’aumento del livello di monossido di azoto e la sintesi della creatina.

L’aumento del livello di monossido di azoto favorisce l’anabolismo e l’ossigenazione dei muscoli.

In quanto precursore della creatina, l’arginina aumenta le nostre capacità di sintesi della creatina, stimolando di conseguenza la forza e il recupero.

L’arginina agisce anche come rimedio contro la stanchezza diminuendo la produzione o accelerando l’espulsione di rifiuti metabolici come l’ammoniaca, prodotti in sovrabbondanza durante lo sforzo.

Alcuni studi hanno calcolato quanto gli allenamenti sia di resistenza che con i pesi influiscano sui livelli di arginina nel sangue.

Al termine di un allenamento o una gara, alcuni ciclisti professionisti hanno registrato un calo del 21% del livello di arginina.

In atleti che lavorano sulla forza, 90 minuti di bodybuilding riducono la concentrazione di arginina del 15%.

Negli stessi soggetti, cinque settimane di allenamento intenso volto a migliorare la forza inducono una riduzione del livello di arginina pari a circa il 19% (Fonte: Pitkänen H, Mero A, etc. Serum amino acid responses to three different exercise sessions in male power athletes)

L’arginina e gli allenamenti con i pesi

Alcuni studi hanno testato un gruppo di pesisti.

L’assunzione giornaliera di integratori con 12 g di arginina cloridrato per un mese sembra in generale accelerare l’aumento di peso.

La velocità del recupero cardiaco dopo lo sforzo risulta migliore.

I soggetti affermano anche di avere l’impressione che la forza aumenti più rapidamente. mostra che i pesisti che fanno agonismo e assumono integratori con 3 g di arginina cloridrato tre volte al giorno per diversi mesi (il periodo varia a seconda dei soggetti) registrano un aumento medio della prestazione pari al 38%.

Le équipe di ricercatori attribuiscono in gran parte gli effetti dell’arginina all’accelerazione dell’anabolismo muscolare.

Altre ricerche hanno verificato l’effetto di una dose giornaliera di un integratore con 3 g di arginina aspartato in cinquanta giovani sportivi.

Questi erano in fase di allenamento intensivo, ma mostravano segni di stanchezza e subivano «un calo nel rendimento fisico e intellettuale».

Dopo venti giorni di utilizzo, si registra «una netta diminuzione dei sintomi di stanchezza nei soggetti» e un recupero migliore.

Questi risultati sono stati confermati da ricerche più recenti che mostrano come rispetto a un placebo, l’assunzione giornaliera di un integratore con 1 g di arginina e 1 g di ornitina permette un aumento più rapido della massa muscolare e della forza in uomini che hanno seguito un programma di bodybuilding di cinque settimane.

Inoltre l’integrazione avrebbe ridotto il catabolismo, favorendo il recupero.

Gli stessi ricercatori avevano già evidenziato come soggetti non allenati dopo un programma di bodybuilding di cinque settimane, utilizzando integratori a base di arginina, hanno diminuito la percentuale di grassi di oltre l’8%, mentre sotto placebo la riduzione rappresenta solo il 2%.

Le misure rilevate sui principali gruppi di muscoli mostrano un aumento totale di 56 cm con gli amminoacidi, di soli 45 cm nel gruppo sotto placebo (Fonte: Elam RP, Hardin DH, etc. Effects of arginine and ornithine on strength, lean body mass and urinary hydroxyproline in adult males).

L’arginina e gli sport di endurance

Anche in questo caso gruppi di corridori di fondo dopo aver assunto integratori con arginina aspartato per quattro settimane hanno visto un aumento della forza e resistenza pari al 20% contro il 6% soltanto sotto placebo (Fonte: Gremion G, Pahud P, etc. Arginine aspartate and muscular activity).

Si è riscontrato anche un aumento della capacità di resistenza insieme a un aumento minimo del livello di acido lattico durante lo sforzo.

I risultati sono confermati da altre ricerche che mostrano come in soggetti sani un’in- fusione di arginina durante uno sforzo di resistenza riduca l’aumento di lattato e ammoniaca, due rifiuti muscolari.

©Copyright - Tutti i diritti riservati Nessuna licenza